Acciaio al cromo

L’acciaio al cromo comprende diversi tipi di acciaio, formati da una lega di ferro e cromo. Nel linguaggio comune, questo tipo di acciaio viene spesso chiamato “acciaio di qualità”. In linea di principio, l’acciaio di qualità non deve necessariamente contenere cromo, tuttavia il cromo è uno degli alleganti più diffusi nei diversi tipi di acciaio di qualità ed è contenuto nella maggior parte degli acciai di qualità comunemente reperibili in commercio. Il cromo è un elemento fondamentale per aumentare la resistenza alla corrosione, il che spiega come mai i termini siano utilizzati come sinonimi.Si deve fare una distinzione tra acciaio al cromo e acciaio nichel-cromo. I più diffusi tipi di acciaio al cromo contengono anche nichel. Nel linguaggio comune, tuttavia, si parla di acciaio al cromo, sebbene la variante più diffusa, ossia la 1.4301, sia in realtà un acciaio nichel-cromo

Acciaio al cromo

Quali sono le proprietà specifiche del cromo nelle leghe di acciaio?

In qualità di componente dell’austenite il cromo abbassa la velocità di raffreddamento critica e migliora la resistenza all’usura, all’ossidazione a caldo e al calore.  Molto spesso il cormo viene utilizzato per aumentare la resistenza alla corrosione. Le proprietà anticorrosive migliorano a partire da una percentuale del 10,5% di austenite o ferrite disciolta nel cristallo misto.  I tipi di acciaio che soddisfano questo requisito, per definizione vengono chiamati anche “acciaio inossidabile”. Il cromo forma uno strato passivo che ricopre il materiale sottostante. Questo strato è sottile, ma aderisce molto bene. Se attaccato, si ripara da solo. Tuttavia, inossidabile non significa che l’acciaio al cromo sia esente da corrosione in ogni condizione. Con il valore succitato del 10,5%, l’acciaio al cromo è protetto dalla corrosione solo in atmosfera tipo. Se aumenta la percentuale di cromo nella lega, aumenta anche la resistenza alla corrosione. Di fatto, si parla di acciaio al cromo a partire da una percentuale del 12%. La variante 1.4301, una delle più diffuse, ha un contenuto di cromo del 17%. Un elevato tenore di cromo migliora anche la resistenza contro gli acidi ossidanti, come l’acido solforico. Il nichel come allegante migliora la protezione contro i processi di corrosione degli acidi non ossidanti. Come il cormo, anche il nichel è un componente dell’austenite.

Come si può temprare l’acciaio al cromo?

L’acciaio al cromo è un materiale versatile.Schieber mit Leitungen Il cromo migliora la resistenza alla corrosione, tuttavia non migliora la durezza delle leghe di acciaio. Per questo sono necessari altri tipi di trattamento, ad esempio il trattamento termico. Alcuni di questi processi influiscono in modo negativo sulla resistenza alla corrosione. Un metodo alternativo per temprare l’acciaio al cromo è il trattamento BORINOX®. Si tratta di un metodo di diffusione a base di gas a bassa pressione. È particolarmente indicato per le leghe al cromo, poiché il processo BORINOX® previene efficacemente la separazione di carburi e nitruri di cromo. Questo garantisce il mantenimento della resistenza alla corrosione.